Il grazie della Poliambulanza di Brescia e dell’ospedale di Tricase

La Fondazione Poliambulanza di Brescia e l’Azienda ospedaliera “Cardinale Giovanni Panico” di Tricase hanno voluto esprimere la loro gratitudine alla Conferenza Episcopale Italiana per lo stanziamento, proveniente dai fondi dell’8xmille che i cittadini destinano alla Chiesa cattolica, a favore delle strutture sanitarie in questo momento di emergenza. “Questo importante contributo riconosce a Poliambulanza la capacità di aver saputo trasformare, in meno di un mese, l’intera organizzazione della struttura, sospendendo ricoveri, interventi chirurgici, attività ambulatoriali procrastinabili e attività privata, per liberare risorse, posti letto e attrezzature da destinare completamente all’emergenza Covid”, rileva Alessandro Triboldi, direttore generale di Fondazione Poliambulanza, sottolineando che “il contributo stanziato ci consente di essere sempre più operativi sul fronte emergenziale, di rispondere con mezzi sempre più adeguati e di poter attingere a nuove risorse”.

“Il nostro grazie – si legge in una nota dell’azienda ospedaliera – va alla Conferenza Episcopale Italiana che ha voluto destinare una parte dei fondi dell’8 per mille ad alcune realtà assistenziali, come il Cottolengo di Torino e l’Istituto Poliambulanza di Brescia, compreso il nostro Ospedale di Tricase. Il nostro grazie va anche alla Conferenza Episcopale Pugliese che ha espresso la Sua vicinanza ed il sostegno agli Ospedali Cattolici presenti in Puglia (Casa Sollievo di S. Giovanni Rotondo, Ospedale Miulli di Acquaviva delle Fonti e Ospedale Panico di Tricase), con un contributo dei fondi dell’8 per mille. Un grazie, quindi, alla CEI e alla CEP che attraverso anche il contributo economico ci spronano ad una più intensa e concreta azione, confortata dalla preghiera”.

Categorie articolo: News